Oggi parliamo un pò di uno dei problemi che freelance e spesso anche Web Agency hanno appena entrano in un mercato così complesso e aperto, quello di trovare clienti. Prima di andare a capire come trovare clienti, e analizzare il mio metodo “segreto” che permette di trovare clienti senza spendere un euro di pubblicità, vediamo un pò la prassi base.

trovare clienti

Come trovare clienti con la prassi base

Spesso trovare clienti non è per niente facile, anzi è proprio uno degli aspetti più difficili. Individuare un cliente a volte può essere molto difficile, capire la sua disponibilità, i suoi obiettivi e soprattutto guardare lontano.

La prassi base per trovare clienti può differenziarsi in base alla vostra tipologia di organizzazione, ma in tutti i casi sia che siate una Web Agency, sia che siate un piccolo webmaster con la vostra partita iva, partirete sicuramente da qua.

Il Passaparola: la prima forma di pubblicità per trovare clienti

Il passaparola può sembrare una cosa irrealistica, alcuni pensano anche che non sia una forma pubblicitaria, ma vi posso assicurare che il passaparola è la forma pubblicitaria più antica e ancora una delle migliori.

Il passaparola ha tanti aspetti positivi, e spesso lo si fà senza neanche accorgersene; pensate a quante volte avete parlato del vostro lavoro a vostri amici, ai vostri parenti, e loro successivamente a cascata hanno parlato del tuo lavoro ad altri amici, questo è il classico passaparola.

I lati positivi sono innumerevoli, è un investimento pubblicitario a costo zero e ha un buon ritorno d’immagine, ve lo assicuro!

Tranquilli che se riuscite a trovare un paio di clienti, e il vostro lavoro è stato apprezzato, sicuramente con il passaparola riuscirete ad aumentare il vostro parco clienti. La qualità del lavoro è molto importante, un cliente felice del suo sito può portare sempre nuovi clienti, generando un nuovo passaparola.

Quando però il passaparola non funziona, o non abbiamo tanti amici da poterci permettere un buon passaparola, che si fà?

Tranquilli non dobbiamo investire in pubblicità per farci notare, ma pensiamo al contrario, vi rivelo il mio “metodo sdrowda”.

Trovare clienti con il metodo Sdrowda

Adesso rilassati, apri la mente e prendi appunti.

Il metodo sdrowda (mi sono inventato questo nome, forse ne avrà uno già famoso, anzi se lo sapete mettetelo nei commenti), si basa su un elemento semplice ma fondamentale, direi come quello che si crea tra domanda e offerta.

Da una parte ci siamo noi, esperti di marketing e realizzazione siti internet, dall’altra parte c’è il Ristorante che per farsi conoscere acquista pubblicità su Google Adwords, ma ha un sito vecchio e fatto male, che non può essere neanche chiamato sito web.

Facilissimo, focalizziamoci su due aspetti.

  1. Proprietario investe su Adwords = budget da investire
  2. Sito Vecchio e fatto male = potrebbe essere interessato ad un nuovo sito

Se riusciamo a trovare un sito che include tutti e due i punti, siamo a metà dell’opera.

Mettere in atto il metodo Sdrowda

Passiamo alla parte pratica.

Ipotizziamo di fare una ricerca su Google con la key: “Ristoranti Roma” , vedrete subito diversi annunci di ristoranti che stanno acquistando della pubblicità , perciò hanno un budget da investire (proprietario investe sul web), adesso controlliamoci tutti gli annunci e troveremo quasi sicuramente qualche sito vecchio e fatto male che potrebbe portare perciò dei risultati abbastanza scarsi dalla campagna Adwords, percio il ristorante potrebbe essere molto interessato a sfruttare Adword con un sito nuovo.

Non dite gatto se non lo avete nel sacco!

A questo punto dovremmo riuscire ad avere un contatto con il proprietario o gestore, studiarsi un approccio corretto e veritiero per mettere in risalto le vere potenziali che può avere Google Adwords con un sito nuovo e moderno.

Buona ricerca!

Articolo aggiornato giorno 25 Novembre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.